Via Molise, 24 – 20085 Locate di Triulzi (MI)

Manutenzione impianti di riscaldamento industriali. Cosa serve sapere

 

Manutenzione impianti di riscaldamento

 

La manutenzione degli impianti di riscaldamento industriali è molto importante da eseguire nei modi e nei tempi giusti affinché l’efficienza di questi non venga meno. La corretta manutenzione, sia essa ordinaria, o in casi specifici straordinaria, permette di ottimizzare gli impianti e far sì che nel tempo essi continuino a offrire sempre ottime prestazioni.

L’esecuzione di tutte le operazioni di manutenzione deve essere condotta da personale specializzato e abilitato, al fine di eseguire i lavori correttamente, a norma di legge.

Scopriamo in questo articolo cosa si intende per manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di riscaldamento industriali e chi se ne occupa.

Cosa si intende per manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria

Quanti anni dura un impianto di riscaldamento?

La risposta non è univoca perché tra i fattori che determinano la durata c’è la manutenzione dell’impianto. 

Solo provvedendo a regolari controlli e a interventi tempestivi è possibile conservare  a lungo l’efficienza del sistema. 

Cosa si intende per manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento?

Quando si parla di manutenzione ordinaria di un impianto di riscaldamento ci si riferisce ad un controllo periodico e programmato che ha come fine quello di garantire la sicurezza dell’impianto. Questo non va eseguito per forza ogni anno, ma va effettuato rispettando quanto descritto nel libretto dell’impianto.

Di cosa si tratta? Per manutenzione ordinaria si intendono tutti quegli interventi ritenuti necessari al buon funzionamento dell’impianto, in linea con la normativa vigente. Dalla verifica generale dell’impianto e dei dispositivi di sicurezza fino alla revisione, alla pulizia e alle regolazioni necessarie per prevenire usura e guasto delle componenti.

Al di fuori dei normali controlli, utili per prevenire guasti e permettere un regolare funzionamento dell’impianto, possono essere necessari degli interventi di diversa natura dovuti ad inconvenienti imprevisti. Questi solitamente richiedono l’esperienza di un tecnico specializzato in grado di eseguire tutti quei lavori necessari per ripristinare il più rapidamente possibile l’efficienza del sistema.

In questi casi si parla di manutenzione straordinaria e dunque di tutti quegli interventi ad hoc (svolti esclusivamente da imprese specializzate e abilitate ai sensi del DM 37/08) come:

  • la sostituzione di componenti; 
  • revisioni di conformità;
  • riparazioni di parti non funzionanti.

Chi è responsabile dell’esercizio e manutenzione dell’impianto di riscaldamento

Effettuare dei regolari controlli e delle ispezioni periodiche agli impianti di riscaldamento industriale è una prassi importante per un corretto ed efficiente funzionamento di questi. In tal modo è possibile evitare interventi più importanti e rallentare il naturale processo di usura delle componenti, per far sì che l’impianto duri più a lungo e continui ad offrire ottime performance. 

Esercizio, conduzione, controllo e manutenzione dell’impianto di riscaldamento sono affidati al responsabile dell’impianto termico. Questo ha inoltre il compito di provvedere affinché vengano rispettate tutte le disposizioni necessarie, secondo la legge, in materia di efficienza energetica. Un ruolo importante che non può essere svolto da chiunque, data la responsabilità dell’incarico ricoperto.

Chi si occupa dunque degli impianti di riscaldamento? Quando si tratta di edifici di proprietà di soggetti diversi da persone fisiche, come società, il responsabile è solitamente il proprietario o l’amministratore delegato. 

Questo però può incaricare una persona che si occupi al suo posto della manutenzione dell’impianto di riscaldamento: il terzo responsabile.

Questi è in genere un tecnico di una ditta specializzata, che possiede precisi requisiti stabiliti dal Decreto del Ministero per lo Sviluppo Economico 22 gennaio 2008, n.37.

Una volta ricevuta la delega dal proprietario o dall’amministratore delegato, il terzo responsabile prende in carico la gestione dell’intero impianto, senza possibilità di affidare ad altri il proprio ruolo.

Questa figura dunque:

  • si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria, quindi di tutto ciò che è necessario per mantenere efficiente il funzionamento del riscaldamento; 
  • in caso di mancato rispetto delle normative previste per l’impianto è colui che ne risponde davanti alla legge.

Come riscaldare grandi ambienti

Per riscaldare un grande ambiente, in genere, sia questo un capannone industriale, un’officina o un negozio, esistono più possibilità.

Quando si riscalda uno spazio di ampie dimensioni infatti è necessario scegliere con cura la soluzione migliore che permetta di ottenere massima efficienza, non provochi dispersione di calore e crei ambienti di lavoro confortevoli.

Oggi è possibile scegliere tra sistemi tradizionali o innovativi. 

Se si desidera un sistema che richiede una facile manutenzione, oltre ad offrire un notevole risparmio energetico, è possibile scegliere il riscaldamento ad irraggiamento con:

  • nastri radianti a gas;
  • tubi radianti a gas;
  • piastre (pannelli) radianti ad infrarossi.

Se si tratta di un’officina meccanica si possono ad esempio installare piastre radianti ad infrarossi a ridosso delle pareti più fredde, a 15 centimetri da terra, se invece si tratta di spazi più ampi, di 200 mq e più, meglio optare per i tubi radianti a gas con impianti regolabili capaci di offrire, a seconda delle necessità, il giusto grado di calore in zone specifiche ed evitare così inutili sprechi.

Serve manutenzione anche per gli impianti di riscaldamento a infrarossi?

Come tutti i sistemi di riscaldamento, anche quello ad infrarossi necessita di una qualche manutenzione, anche se questa è estremamente differente rispetto ad impianti con caldaia o pompa di calore. 

Possiamo in un certo senso addirittura parlare di assenza di manutenzione, così come intesa per i sistemi più tradizionali di riscaldamento che, come abbiamo visto, hanno bisogno di una serie di interventi da programmare periodicamente.

La manutenzione specifica è dunque minima e riguarda strettamente la pulizia che può essere eseguita facilmente, senza l’intervento di personale specializzato.

Se vuoi trovare la soluzione di riscaldamento più vantaggiosa per la tua attività puoi rivolgerti all’esperienza di Aircon, un’azienda con sede a Locate di Triulzi, in provincia di Milano, che da anni si occupa di produzione e vendita di soluzioni di riscaldamento e raffrescamento industriale

Puoi richiedere un preventivo senza impegno o contattarci: troverai personale altamente specializzato in grado darti tutte le informazioni di cui hai bisogno e consigliarti le soluzioni più adatte alle tue necessità. 

ARTICOLI RECENTI

Riscaldamento industriale eco-friendly: zero emissioni nocive

Riscaldamento capannoni industriali: calore ed efficienza in inverno

Sistemi di riscaldamento per palestre: come fare a scegliere?

RISCALDAMENTO INDUSTRIALE

Natri radiandi a gas

Tubi radianti a gas

Piastre radianti elettriche

RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE

Raffrescatori evaportivi fissi

Raffrescatori evaportivi portatili

Ventilatori ed estrattori d’aria

CONDIZIONAMENTO INDUSTRIALE

CONTATTI