Via Molise, 24 – 20085 Locate di Triulzi (MI)

Sistemi a infrarossi e rinfrescatori d’aria: la manutenzione

Riscaldamenti spenti inizia la manutenzione

 

È arrivata la primavera e come ogni anno è il momento di verificare gli impianti di raffrescamento e condizionamento, in previsione della loro accensione nei mesi più caldi che seguiranno; verifica e manutenzione devono essere effettuati da aziende specializzate in possesso delle abilitazioni, meglio ancora se sono le stesse che hanno posato l’impianto.
Sotto l’aspetto della manutenzione, un impianto di raffrescamento (ciò vale per i classici rinfrescatori d’aria, per gli estrattori d’aria industriali e per i raffrescatori evaporativi) è meno oneroso di uno di condizionamento a compressore o pompa di calore, sia perché è più semplice, sia perché non sono richieste verifiche e rabbocchi del gas e il personale non deve necessariamente essere in possesso dell’abilitazione F-gas.
Aircon, azienda che da più di trent’anni si occupa di progettazione, produzione, vendita e installazione di nastri radianti, tubi radianti e raffrescatori adiabatici evaporativi per il comfort termico negli ambienti industriali, può effettuare tutte le operazioni di manutenzione degli impianti di raffrescamento.

 

I vantaggi dei sistemi di raffrescamento

Rispetto al classico impianto di condizionamento d’aria, l’impianto di raffrescamento permette di risparmiare sia sui costi di esercizio che su quelli di manutenzione ordinaria periodica; questo perché nella sua forma più essenziale un raffrescatore è un gruppo di ventilatori (per esempio il prodotto Ecofan di Aircon) o estrattori d’aria e nella forma più complessa è l’abbinamento di questo con dei raffrescatori evaporativi che permettono di mantenere l’umidità ai livelli desiderati e rinfrescare con più efficacia. Niente compressori, evaporatori e condensatori, pressostati ecc.

I rinfrescatori d’aria evaporativi sfruttano il naturale processo dell’evaporazione dell’acqua senza bisogno di utilizzare alcun fluido frigorigeno, motivo per il quale i rinfrescatori d’aria di Aircon sono considerati completamente ecosostenibili. Sono anche più salutari, sia perché non soffiano aria gelata.

 

Manutenzione semplificata

manutenzione raffrescatori aria

 

Sul piano della manutenzione, per raffrescatori ed estrattori d’aria non c’è l’obbligo di presentare l’annuale Dichiarazione F-Gas, che invece grava sui proprietari degli impianti di condizionamento e refrigeratori fissi che contengono una carica circolante di 3 kg (da nuova normativa bisogna calcolare il GWP corrispondente al refrigerante) o più di gas fluorurati a effetto serra.
Altro onere che incombe sugli impianti di condizionamento oltre i 12 kW di potenza è quello dl possesso e aggiornamento periodico del Libretto di impianto di climatizzazione, della targatura dell’impianto e della stesura del rapporto di controllo sull’efficienza energetica; il libretto può essere rilasciato solo da manutentori o installatori autorizzati ad operare sugli impianti di climatizzazione che hanno il compito di trasmettere il rapporto di efficienza energetica all’ente locale.
La manutenzione degli estrattori d’aria è più semplice e consiste nella verifica delle griglie e delle condizioni del motore e dei ventilatori, nonché dei gruppi di controllo; quella dei raffrescatori evaporativi da tetto e da parete implica anche la verifica e sostituzione dei filtri che trattengono le impurità contenute nell’aria.

L’operazione di manutenzione dei rinfrescatori d’aria fissi da parete è molto semplice e non richiede più di uno o al massimo due momenti all’anno, talvolta senza nemmeno la necessità di un tecnico.

 

Riscaldamenti spenti, inizia la manutenzione

La primavera è anche il momento di mettere a riposo gli impianti termici e pensare in anticipo all’eventuale manutenzione. I possessori di impianti con pannelli riscaldanti a basso consumo, nastri radianti a gas, pannelli radianti elettrici e pannelli radianti a infrarossi sono avvantaggiati in virtù della semplicità strutturale rispetto ai classici termoconvettori a gas e impianti a pompa di calore, la cui manutenzione peraltro richiede personale in possesso di abilitazioni specifiche, oltre che formalità quali la gestione del libretto d’impianto.
Aircon di Locate Triulzi (Milano), azienda che da più di trent’anni si occupa di progettazione, produzione, vendita e installazione di nastri radianti, tubi radianti e raffrescatori adiabatici evaporativi, oltre che di riscaldatori a irraggiamento elettrico a basso consumo e pannelli radianti a infrarossi, può supportare la clientela nell’esecuzione della manutenzione periodica e di quella straordinaria.

Contattaci

ARTICOLI RECENTI

Riscaldamento industriale eco-friendly: zero emissioni nocive

Riscaldamento capannoni industriali: calore ed efficienza in inverno

Sistemi di riscaldamento per palestre: come fare a scegliere?

RISCALDAMENTO INDUSTRIALE

Natri radiandi a gas

Tubi radianti a gas

Piastre radianti elettriche

RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE

Raffrescatori evaportivi fissi

Raffrescatori evaportivi portatili

Ventilatori ed estrattori d’aria

CONDIZIONAMENTO INDUSTRIALE

CONTATTI