Via Molise, 24 – 20085 Locate di Triulzi (MI)

Prezzo elettricità in aumento: per l’Italia una vera stangata

prezzo elettricità aumento Italia

Il 2021 sarà ricordato come un’annata nera per il nostro Paese. Non solo per il perdurare dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 che, oltre a causare migliaia di decessi nella nostra popolazione, ha di fatto piegato l’economia italiana e mondiale.

Come annunciato nei mesi estivi, a partire dall’1 ottobre 2021 sono scattati gli aumenti di luce e gas. Una vera stangata che andrà a gravare ulteriormente sulla già delicata situazione vissuta da cittadini e imprese del nostro Belpaese.

Tali rincari sono la conseguenza di molteplici elementi combinati. Fortunatamente, per ovviare a questi rialzi è possibile affidarsi a sistemi di riscaldamento economici, atti a ridurre il consumo energetico in maniera considerevole.

L’azienda Aircon di Locate di Triulzi, in provincia di Milano, dispone di sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo come i pannelli radianti a infrarossi e i tubi radianti per il riscaldamento, prodotti destinati principalmente ad aziende e capannoni industriali. Soluzioni innovative che si rivelano ideali nel ventaglio di strategie adottabili per abbattere i consumi energetici, così da tagliare i costi in bolletta.

 

Sommario:

Prezzo elettricità in aumento: per l’Italia una vera stangata

Le ragioni dell’aumento dei costi in bolletta

Quanto pagherà mediamente in più una famiglia tipo

Migliorare le nostre abitudini per tagliare i costi in bolletta

Soluzioni per risparmiare energia elettrica in azienda

Sistemi di riscaldamento economici: pannelli e tubi radianti

Non solo risparmio economico: il risvolto ambientale dei sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo

Ridurre i consumi energetici per aiutare il Pianeta a salvarsi

Aircon: sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo

 

Le ragioni dell’aumento dei costi in bolletta

Quali sono le principali cause che hanno comportato l’aumento dei costi in bolletta? A spiegarlo in un comunicato è ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ovvero un’autorità amministrativa indipendente italiana che ha la funzione di favorire lo sviluppo di mercati concorrenziali nelle filiere elettriche, del gas naturale, dell’acqua potabile, del teleriscaldamento, del teleraffrescamento e dello smaltimento dei rifiuti.

Come messo in rilievo da ARERA, entrando nel dettaglio delle singole componenti in bolletta, per l’energia elettrica l’aumento è dovuto essenzialmente al rialzo della componente materia prima, con un impatto del +41,5% sul prezzo della famiglia tipo, controbilanciato dalla forte riduzione/azzeramento degli oneri generali di sistema, arrivando così al +29,8% finale per una famiglia tipo che non percepisce i bonus di sconto.

Restano invece invariate nel loro complesso le tariffe regolate di rete, ossia trasmissione, distribuzione e misura.

Nel caso del gas naturale, invece, la variazione è dovuta anch’essa a un aumento della componente materia prima, con un impatto del +30,3% sul prezzo finale di una famiglia tipo. A tale incremento si unisce anche un lieve aumento che riguarda le tariffe di rete, pari a un +1,8%.

Questi incrementi sono a loro volta parzialmente controbilanciati dalla riduzione/azzeramento degli oneri generali di sistema e dalla diminuzione dell’IVA. In totale, si arriva a un +14,4% per l’utente tipo in tutela che non percepisce i bonus di sconto.

 

Quanto pagherà mediamente in più una famiglia tipo

In concreto, si stima che, tenendo in considerazione l’ultimo quadrimestre dell’anno, per l’elettricità nel 2021 la spesa annuale per la famiglia-tipo sarà di circa 631 euro. La spesa annuale della famiglia-tipo per la bolletta gas nel 2021 sarà invece di circa 1.130 euro, con una variazione del +15% circa rispetto al 2020. L’aumento sarà di circa 155 euro su base annua.

 

Migliorare le nostre abitudini per tagliare i costi in bolletta

In prospettiva dell’incremento che da ora in avanti è previsto in bolletta, diviene per forza di cose necessario imparare a migliorare le nostre abitudini quotidiane per riuscire così ad abbattere i costi. Sono molte le accortezze che si possono adottare per risparmiare energia elettrica. Molti di questi accorgimenti, tra l’altro, sono rapidi, non costano alcuna fatica e, sul lungo termine, ripagano pienamente dimostrandosi efficaci e garantendo un risparmio evidente.

Qualche esempio? Tra le opzioni di più semplice attuazione possiamo ricordare misure quali:

  • ridurre i consumi degli apparecchi evitando lo stand by;
  • quando si acquista un nuovo elettrodomestico, prestare attenzione alle etichette energetiche, prediligendo i prodotti a basso consumo;
  • usare dispositivi Smart;
  • valorizzare la luce naturale, cercando di sfruttarla il più possibile, evitando di accendere le luci se non effettivamente necessario e ricordandosi di spegnerle negli ambienti di casa meno frequentati;
  • conoscere i consumi di apparecchi ed elettrodomestici, così da iniziare a mettere in atto le giuste strategie di risparmio energetico;
  • rinunciare all’uso di apparecchi ed elettrodomestici che sono in realtà superflui;
  • installare, se possibile, serramenti di ultima generazione a elevato isolamento termico;
  • fare attenzione alla tariffa prescelta, rispettando i consumi per fascia oraria, quando presenti.

Se le cose tra le pareti domestiche possono risultare di più facile attuazione, si complicano tuttavia per le imprese, soprattutto nei capannoni e nei grandi spazi destinati alla produzione. Ma anche nel caso delle aziende, non bisogna disperare. Risparmiare energia elettrica è fattibile. Vediamo come fare.

 

Soluzioni per risparmiare energia elettrica in azienda

Non sono soltanto le famiglie a dover fare i conti con bollette più salate, bensì anche aziende ed industrie saranno costrette a dover sostenere ingenti spese. Per qualsiasi impresa, oggi più che mai, diviene quindi necessario adottare strategie idonee per cercare di tagliare i costi in bolletta.

Accanto ad alcune buone abitudini da mettere in atto per evitare sprechi, le aziende e le industrie devono prestare particolare attenzione alle soluzioni che al giorno d’oggi la tecnologia offre per ottimizzare l’utilizzo di energia nei contesti lavorativi.

Le opzioni sono svariate, alcune più vantaggiose di altre. La scelta va ovviamente effettuata anche in base alle specifiche necessità di ciascun comparto operativo. A ogni modo, analizziamo insieme alcune tra le migliori soluzioni attualmente fruibili tra le mura aziendali per poter abbattere i costi in bolletta.

 

Puntare sull’efficienza energetica

L’espressione “efficienza energetica” racchiude in sé diversi tipi di interventi tutti finalizzati a ridurre gli sprechi, così da diminuire i conseguenti costi in bolletta. Tra le operazioni più utili da eseguire, rientra la strategia di eliminare gli sprechi strutturali, evitando ad esempio uffici e spazi lavorativi dotati di una pessima coibentazione.

Sfruttare l’Internet of Things e la domotica

Da svariati anni a questa parte, le industrie e le imprese di ogni settore possono contare su innovativi sistemi di domotica e IoT che rendono possibile una gestione intelligente degli impianti e dei macchinari, consentendo di ottenere un notevole risparmio sotto il profilo energetico.

Dotarsi di illuminazione a LED

Anche l’illuminazione ha il suo peso in termini di consumo energetico all’interno di una azienda. In determinati contesti vale perciò la pena tenere in considerazione l’ipotesi di sostituire tutte le lampadine e le fonti di illuminazione presenti con soluzioni a LED, a oggi la migliore opzione a disposizione sul mercato dell’illuminotecnica in termini di risparmio energetico garantito.

Installare sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo

Per cercare una “via di fuga” per limitare le spese, oggi è possibile adottare degli efficienti sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo che riducono notevolmente i costi di gestione dovuti a riscaldamento e raffrescamento. Tali sistemi risultano particolarmente idonei ad aziende e a capannoni industriali, dove il consumo di energia supera i livelli medi continentali. I risultati che si ottengono sono di evidente portata.

 

Sistemi di riscaldamento economici: pannelli e tubi radianti

Per realtà come aziende, capannoni a uso industriale, magazzini e analoghi è possibile adottare sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo come pannelli radianti a infrarossi e tubi radianti per il riscaldamento, ideali a riscaldare ambienti grandi come quelli dei capannoni industriali.

Tali sistemi, infatti, risultano perfetti per tutti coloro vogliano mantenere le giuste temperature all’interno della propria azienda – anche per donare uno stato di benessere ai lavoratori – senza dover sostenere ingenti spese.

pannelli radianti a infrarossi, così come i tubi radianti per il riscaldamento, presentano numerosi vantaggi grazie al sistema a irraggiamento che li alimenta: il calore emesso colpisce direttamente i corpi presenti senza disperdersi nell’ambiente. Nell’immediato è quindi possibile godere del tepore desiderato.

Inoltre, i pannelli radianti sono modulari, installabili a parete o a soffitto – motivo per cui sono più adatti agli ambienti grandi o con tetto alto – per garantire così un confortevole riscaldamento a zone e sulle aree di lavoro. Il riscaldamento con pannelli a raggi infrarossi e a tubi radianti risulta inoltre ideale per locali destinati a un uso saltuario o per locali contraddistinti dalla presenza di grandi vetrate.

Vantaggi dei sistemi di riscaldamento economici a infrarossi

vantaggi derivanti dall’impiego di pannelli e tubi radianti sono veramente molti:

  • Basso consumo energetico;
  • Calore omogeneo nell’immediato;
  • Possibilità di scaldare le zone desiderate;
  • Facile installazione;
  • Benessere per i lavoratori: i sistemi a irraggiamento non muovono aria calda e polvere, perciò l’aria respirata rimane pulita;
  • Possibilità di integrazione con i sistemi di illuminazione;
  • Prezzi convenienti.

Adottare questi sistemi di riscaldamento significa avere la possibilità di sfruttare le molte peculiarità proprie dell’irraggiamento, il principio naturale del sole.

Grazie a innovazioni studiate per ridurre i costi di mantenimento, le aziende possono fare la differenza investendo in prodotti migliori a basso consumo energetico.

 

Non solo risparmio economico: il risvolto ambientale dei sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo

Certamente, uno dei vantaggi più importanti ottenibili da parte di un’azienda nell’adozione di sistemi di irraggiamento elettrico a basso è di carattere economico, in prospettiva soprattutto dell’incremento dei costi nelle bollette che interesserà tutti noi a partire da questo momento.

Detto ciò, non va comunque dimenticato né tantomeno sottovalutato un risvolto altrettanto importante, da cui dipende in maniera indissolubile il nostro futuro. Ci riferiamo all’impatto positivo che dei sistemi di riscaldamento a basso consumo possono avere per l’ambiente.

L’attuale contesto che sta attraversando il nostro Pianeta, del resto, ci costringe tutti a mettere in atto delle misure efficaci per evitare un punto di non ritorno. E tale limite, per nostra sfortuna, è quasi raggiunto. A oggi, la sovra emissione di gas serra in atmosfera da cui deriva l’ormai noto fenomeno del riscaldamento globale, è generata per circa il 90% dalle attività umane o antropiche, che dir si voglia. Una larga parte di questa preoccupante percentuale deriva proprio dalla produzione di energia.

Prima che sia troppo tardi e che si producano effetti irreversibili nel clima, risulta indispensabile predisporre un cambiamento radicale nella gestione dei consumi di energia, evitando innanzitutto di disperderla e cercando nel contempo di ridurne la sovrapproduzione in principio, senza dover rinunciare alle attività necessarie di ogni giorno, in primis quelle di carattere professionale.

 

Ridurre i consumi energetici per aiutare il Pianeta a salvarsi

Oggi come oggi, la riduzione dei consumi di energia si predispone come un atteggiamento indispensabile da parte di tutti noi, per due motivazioni strettamente correlate tra loro:

  • evitare l’utilizzo di combustibili fossili che costituzione tuttora la principale fonte di produzione dell’energia sfruttata nelle nostre attività quotidiane;
  • ridurre l’emissione di anidride carbonica in atmosfera, in modo tale da contrastare i cambiamenti climatici in maniera proattiva.

La lotta all’effetto serra, che ha determinato un innalzamento della temperatura globale, è allo stato attuale delle cose la priorità assoluta, l’emergenza più grande su cui concentrare la nostra attenzione di cittadini e di imprenditori davvero consapevoli. Gli effetti che possono scaturirne per tutti noi sono devastanti e ne stiamo già vedendo i primi segnali.

L’esigenza di ridurre i consumi energetici va quindi per forza di cose affrontata strategicamente su più fronti e in maniera simultanea. Da un lato, diviene necessario l’uso crescente di energie alternative e rinnovabili, che contribuiscano a migliorare la salute dell’ambiente in cui viviamo.

Dall’altro, appare un’arma ugualmente vincente quella di riuscire a diminuire i consumi di energia alla fonte, adottando opportune misure oltre che soluzioni tecnologiche idonee che consentano di raggiungere l’obiettivo. In tal senso, sistemi di riscaldamento quali i pannelli a infrarossi e i tubi radianti si configurano come veri alleati del risparmio energetico in ambito aziendale e industriale.

 

Aircon: sistemi a irraggiamento elettrico a basso consumo

L’azienda Aircon di Locate di Triulzi, vicino Milano, da anni si occupa della realizzazione e della vendita di sistemi di riscaldamento e di raffrescamento industriale a basso consumo energetico, aiutando così le imprese a risparmiare energia con evidenti vantaggi tanto in termini di risparmio economico quanto sotto il profilo ambientale

Considerando l’innovazione tecnologica di sistemi capaci di rispondere alle esigenze dei consumatori, Aircon propone i suoi pannelli radianti Elerad®, tubi radianti Ecorad® e nastri radianti Ecoline®, tutti appositamente pensati per garantire un risparmio sul consumo energetico donando, al tempo stesso, una sensazione di benessere, grazie all’emissione di calore omogeneo all’interno degli spazi dei capannoni industriali.

Contattaci se desideri investire nei nostri prodotti ecologici o se vuoi ricevere informazioni tecniche più dettagliate sulle loro capacità prestazionali.

Il team specializzato di Aircon è in grado di consigliarti i migliori prodotti a basso consumo energetico in base alle tue specifiche esigenze operative.

Per qualsiasi tipo di richiesta o di necessità, puoi scrivere sul nostro form e risponderemo il prima possibile a ogni tuo dubbio, pronti ad accompagnarti nella scelta della soluzione tecnologica più adatta per il riscaldamento della tua impresa.

 

ARTICOLI RECENTI

Riscaldamento industriale eco-friendly: zero emissioni nocive

Riscaldamento capannoni industriali: calore ed efficienza in inverno

Sistemi di riscaldamento per palestre: come fare a scegliere?

RISCALDAMENTO INDUSTRIALE

Natri radiandi a gas

Tubi radianti a gas

Piastre radianti elettriche

RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE

Raffrescatori evaportivi fissi

Raffrescatori evaportivi portatili

Ventilatori ed estrattori d’aria

CONDIZIONAMENTO INDUSTRIALE

CONTATTI