Via Molise, 24 – 20085 Locate di Triulzi (MI)

Come regolare la temperatura con i pannelli radianti infrarossi

regolare temperatura pannelli radianti infrarossi

 

Abbiamo parlato più volte dei benefici derivanti dall’irraggiamento elettrico a basso consumo. Se però vuoi riscaldare grandi ambienti consumando poco, devi imparare prima di tutto come fare. I sistemi di regolazione tradizionali si basano infatti su un altro tipo di riscaldamento, quello a convezione. Questi potrebbero non andare bene per il riscaldamento a irraggiamento.

I pannelli radianti a infrarossi emettono fasci di radiazione elettromagnetica simile alla luce del sole. I fasci riscaldano le superfici e i corpi freddi, ma non l’aria della stanza. In questo modo ottieni un maggiore benessere termico e risparmi sui consumi. Come fai però a regolare la temperatura, se non stai riscaldando l’aria? Vediamolo insieme.

 

La modularità delle lampade a infrarossi per riscaldamento

Se vuoi riscaldare grandi ambienti, i pannelli radianti a infrarossi sono la soluzione migliore. Ti permettono infatti di raggiungere il perfetto comfort termico in pochissimi minuti. Lo stesso vale per gli ambienti piccoli, come negozi o uffici. Che fare, invece, se devi riscaldare solo parte dell’ufficio o del capannone? Anche in questo caso, il riscaldamento a infrarossi si dimostra molto più efficiente di quello a convezione.

Capita di avere l’ufficio semivuoto a causa di festività o epidemie di influenza. Altre volte, c’è una zona dell’area di lavoro che dà verso l’esterno: riscaldare anche quella significherebbe sprecare energia, dato che il calore si disperderebbe subito. Con i caloriferi dovresti regolare la temperatura per l’intera stanza, se non addirittura per l’intero ufficio. Il riscaldamento radiante offre invece tante opzioni di modularità.

Le lampade a infrarossi per riscaldamento ti consentono di riscaldare solo una postazione di lavoro. I raggi toccano solo una certa area, senza disperdersi nel resto della stanza. In questo modo chi è in ufficio sta al caldo e tu non devi riscaldare anche le postazioni di chi non è presente. Ciò comporta un notevole risparmio di energia, dato che usi risorse solo per riscaldare le zone che ti interessano. È quasi come se ci fosse una stanza nella stanza, dotata di un proprio sistema di riscaldamento.

 

Come regolare i pannelli radianti a infrarossi

Per quanto la modularità sia comoda e facile da applicare, rimane lo stesso problema di cui sopra: come si regola la temperatura?

In piccola parte, i pannelli radianti a infrarossi riscaldano anche l’aria: per ottenere le radiazioni si usano pur sempre fonti calde. In una certa misura si possono quindi usare anche termostati e sonde ambientali. Sono però sistemi di regolazione approssimativi, pensati per sistemi con un funzionamento del tutto diverso.

Per misurare la potenza termica del tuo sistema di irraggiamento elettrico a basso consumo devi invece considerare:

  • distanza dalle lampade a infrarossi per riscaldamento o dai panelli;
  • potenza dei pannelli o delle lampade;
  • raggio d’azione, quindi qual è l’area che sono in grado di riscaldare;
  • oggetti che si frappongono tra le persone da riscaldare la fonte di calore.

Tenendo conto di questi quattro fattori, hai a disposizione le seguenti alternative per regolare i pannelli a raggi infrarossi per riscaldamento.

 

1. Regolazione climatica

Per la regolazione climatica dei pannelli a raggi infrarossi per riscaldamento usi due sonde di temperatura. Una la installi all’esterno, mentre l’altra è presente nei pannelli radianti stessi. Quando la temperatura esterna scende, il sistema aumenta la potenza dei pannelli radianti a infrarossi. In questo modo il consumo è sempre in funzione alla necessità effettiva.

Affinché questo tipo di regolazione funzioni, bisogna prima regolare l’impianto in funzione al tipo di edificio. Il sistema tiene conto di parametri quali il grado di dispersione e il fabbisogno termico. In base a questi dati, puoi selezionare la curva climatica più adatta a te. Dopodiché, la regolazione prosegue in automatico in base a quanto riportato dalle due sonde.

Al momento, la regolazione climatica è la più precisa e diffusa.

 

2. Regolazione con globo-termostato

Il globo-termostato è una semisfera nera che raccoglie le radiazioni infrarosse. Serve a misurare la temperatura media radiante, integrandola alla temperatura dell’aria. Grazie a una semplice operazione aritmetica, si ottiene così una misurazione più precisa del grado effettivo di riscaldamento. Si tiene infatti conto anche del grado di comfort termico percepito da chi è nella stanza.

La regolazione con globo-termostato è poco diffusa. Consente infatti un piccolo risparmio energetico, ma niente di consistente.

3. Regolazione con rilevatore di presenza

Il sistema con rilevatore di presenza funziona molto bene in combinazione con le lampade a infrarossi per riscaldamento. Lo si usa soprattutto negli uffici e negli ambienti di lavoro, per scegliere quali zone riscaldare e quali no. Permette infatti di sfruttare a pieno la modularità di cui parlavamo sopra.

Questo tipo di regolazione utilizza dei rilevatori di presenza, che si attivano quando rilevano una fonte infrarossi. Quando c’è qualcuno nella postazione, il sistema attiva in automatico i pannelli radianti a infrarossi o le lampade. Se invece non c’è nessuno, mantiene la temperatura attorno ai 15°C, evitando inutili sprechi di energia.

4. Regolazione con rilevatore di temperatura radiante

Si usa una sonda dotata di sensori all’infrarosso che delimita la temperatura delle pareti della stanza. Ciò consente di calcolare la temperatura radiante complessiva e di regolare i pannelli a raggi infrarossi per riscaldamento. Per il momento funziona negli ambienti ridotti e ben isolati, ma non esistono ancora versioni per usi commerciali.

Risparmia con Aircon e i pannelli a irraggiamento elettrico a basso consumo

Aircon è un’azienda di Locate di Triulzi (MI) specializzata in riscaldamento elettrico per capannoni industriali. Ti proponiamo pannelli radianti infrarossi per riscaldare grandi ambienti e piccoli. Abbiamo inoltre nastri e tubi radianti, nonché sistemi per il raffrescamento. Se desideri ulteriori informazioni, contattaci.

ARTICOLI RECENTI

Riscaldamento industriale eco-friendly: zero emissioni nocive

Riscaldamento capannoni industriali: calore ed efficienza in inverno

Sistemi di riscaldamento per palestre: come fare a scegliere?

RISCALDAMENTO INDUSTRIALE

Natri radiandi a gas

Tubi radianti a gas

Piastre radianti elettriche

RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE

Raffrescatori evaportivi fissi

Raffrescatori evaportivi portatili

Ventilatori ed estrattori d’aria

CONDIZIONAMENTO INDUSTRIALE

CONTATTI