Via Molise, 24 – 20085 Locate di Triulzi (MI)

Funzionamento e vantaggi del riscaldamento a irraggiamento

 

I vantaggi del riscaldamento a irraggiamento sono molti. Due su tutti: . I sistemi tradizionali di riscaldamento per convenzione sono, infatti, sempre più deficitari sia in termini economici che di funzionalità.  

Che si tratti di riscaldare grandi volumi (come capannoni industriali) o spazi domestici più ristretti, invece, il sistema di riscaldamento per irraggiamento elettrico si dimostra il più vantaggioso, non solo perché a basso consumo ma anche per il ridotto impatto sull’ambiente che ci circonda. 

Se stai pensando di installare un riscaldamento ad irraggiamento per la tua casa o per la tua attività, in questo articolo ti vogliamo illustrare tutti gli aspetti positivi di questo sistema rispetto al tradizionale riscaldamento a gas. Ma vediamo innanzitutto qual è il funzionamento.  

 

Come funziona il riscaldamento a irraggiamento 

Quante altre modalità di propagazione del calore esistono oltre all’irraggiamento? La conduzione, che avviene per contatto diretto tra due oggetti, uno caldo e uno freddo, e la convenzione, ovvero il trasporto di calore grazie al movimento dell’aria. 

Quest’ultima è la modalità del classico sistema di riscaldamento a gas con i termosifoni. Secondo questo meccanismo l’aria calda generata dai radiatori tende a salire verso l’alto risucchiando quella fredda in basso. La conseguenza sono ambienti con temperature disomogenee. 

L’irraggiamento (detto anche riscaldamento a infrarossi), esattamente come fa il sole, riscalda un ambiente per mezzo di onde elettromagnetiche ad onda lunga (tra gli 8.5 e 11 µm) creando un calore più diffuso, omogeneo, salutare. 

Gli infrarossi o radiazioni termiche vengono irradiate da pannelli con superficie in vetro che possono essere installati in diversi punti di una stanza. Infatti, il  riscaldamento per irraggiamento può essere a soffitto, a parete o a pavimento. Questi pannelli irradiano calore: 

  • riscaldando direttamente ogni superficie e oggetto presente in un ambiente fino a lunga distanza dalla sorgente; 
  • Non stratificando l’aria ma mantenendo una temperatura omogenea e costante. 

Superfici e oggetti riscaldati per irraggiamento non raggiungono mai temperature eccessive, anzi si trasformano a loro volta in elementi radianti scaldando in maniera diffusa e uniforme. La sensazione dunque è quella di un caldo piacevole e salutare. 

Vediamo meglio quali sono i vantaggi del riscaldamento a infrarossi. Continua a leggere il prossimo paragrafo. 

 

10 Vantaggi del riscaldamento a irraggiamento 

Come tutti i tipi di riscaldamento, anche quello a infrarossi presenta dei pro e dei contro che lo rendono più o meno conveniente rispetto ad altri in determinati contesti. Iniziamo dagli aspetti positivi, che possono ricondursi a: 

  1. Comfort uniforme: riscalda in maniera omogenea ambienti ed oggetti, e mantiene costante temperatura e umidità relativa, impedendo la formazione di muffe e batteri;
  2. Riscaldamento rapido: la sensazione di calore è immediata. Se vuoi sapere quanto ci mette un pannello radiante a scaldare, la risposta è praticamente subito. Nel giro di pochissimi minuti dall’accensione, infatti, raggiungono la temperatura di esercizio, Ciò contribuisce anche a farti risparmiare;
  3. Elevata inerzia termica: una volta spento l’impianto mantiene il calore a lungo;
  4. Massima discrezione: è un sistema silenzioso che non emette rumori e odori fastidiosi;
  5. Sicuro e sostenibile: non brucia ossigeno o altri gas e combustibili mantenendo l’aria pulita da polveri e fuliggine, perciò il riscaldamento a infrarossi non fa male;
  6. Facilità e rapidità di installazione: non servono canne fumarie o locali dedicati, non occupano troppo spazio e possono essere collocati ovunque. Inoltre, non esistono vincoli legati ai controlli ASL o dei Vigili del Fuoco;
  7. Zero emissioni di CO2: rispetto al riscaldamento a gas, perciò decisamente eco-friendly e a basso impatto sull’ambiente. 

Disponibili in un’ampia gamma di materiali e finiture (es. vetro, specchio, alluminio), i pannelli radianti possono adattarsi a qualsiasi tipologia di contesto e di arredo. Sono, dunque, l’ideale sia per riscaldamenti sia civili che industriali. 

Ultimo e non meno importante, il risparmio energetico. Se ti stai chiedendo “quale riscaldamento elettrico consuma meno”, la risposta è “quello a infrarossi”. Installandolo, infatti, è possibile risparmiare dal 30 al 40% in meno rispetto a sistemi di riscaldamento più tradizionali. 

L’unico svantaggio del riscaldamento a irraggiamento potrebbero essere i costi iniziali, più alti rispetto ad altri metodi. Ma si tratta di un investimento compensato e ottimizzato dai risparmi futuri. 

 

Quanto si spende per riscaldare con gli infrarossi 

Ti abbiamo già spiegato qual è il sistema di riscaldamento più economico. Ma la convenienza e i vantaggi del riscaldamento a irraggiamento non riguardano soltanto una bolletta più leggera, anche se questo è un plus non indifferente. 

Il riscaldamento infrarossi consuma energia elettrica. Dunque, il costo dipenderà dal prezzo del kWh. Il consumo vero e proprio però varia a seconda della potenza nominale del pannello installato. Ad esempio, un pannello da 700 w consumerà circa 0,70 kW/h. 

La velocità del sistema a raggiungere la temperatura operativa e l’elevata inerzia termica una volta spento, ti permetteranno di non tenere acceso con continuità il riscaldamento, riuscendo così a massimizzare l’efficienza e risparmiare sui costi. 

Altri vantaggi economici sono: 

  • Assenza di costi di manutenzione revisioni periodiche (che non sono obbligatorie); 
  • Detrazioni fiscali previste da Ecobonus e Bonus ristrutturazioni. 

Il costo maggiore riguarda l’acquisto e il montaggio. Quanto costano i pannelli infrarossi? Un pannello radiante di nuova generazione può costare dai 150 ai 1000 euro, a cui vanno aggiunti i costi di centralina e altre componenti elettriche. Mentre l’installazione costa in media circa 300-700 euro. 

 

Perché passare all’infrarosso se devi riscaldare grandi ambienti? 

Riscaldare gli ambienti di grandi volumi ad uso industriale, dove l’isolamento termico è molto basso, può essere complicato ed estremamente dispendioso.  

In questi contesti, la scelta di un riscaldamento a irraggiamento è valida e vantaggiosa dal punto di vista di efficienza, efficacia ed economicità. Questo perché il sistema a infrarossi può: 

  1. Riscaldare a zone, solo dove operano i dipendenti e quando si desidera; 
  1. Evitare sprechi e dispersione di calore in ambienti vuoti e/o inutilizzati; 
  1. Garantire il massimo comfort termico e un ambiente salubre di lavoro. 

Questi vantaggi del riscaldamento a irraggiamento, uniti a quelli menzionati in precedenza e relativi ai costi di esercizio, lo rendono una soluzione tecnologicamente all’avanguardia per ogni tipo di edificio industriale. 

Aircon si occupa con successo di progettazione e vendita di sistemi di riscaldamento e raffrescamento a basso consumo per grandi ambienti industriali. Il nostro obiettivo è offrire ai nostri clienti soluzioni che siano innovative ma al tempo stesso sostenibili anche da un punto di vista economico.  

Abbiamo a cuore la salvaguardia della salute personale e dell’ambiente, ecco perché i nostri prodotti sono in grado di coniugare il massimo comfort termico all’efficienza energetica. 

Per saperne di più sulle nostre soluzioni e sulle opportunità di installazione nella tua azienda, contattaci oppure compila il form online per richiedere un preventivo

ARTICOLI RECENTI

Riscaldamento industriale eco-friendly: zero emissioni nocive

Riscaldamento capannoni industriali: calore ed efficienza in inverno

Sistemi di riscaldamento per palestre: come fare a scegliere?

RISCALDAMENTO INDUSTRIALE

Natri radiandi a gas

Tubi radianti a gas

Piastre radianti elettriche

RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE

Raffrescatori evaportivi fissi

Raffrescatori evaportivi portatili

Ventilatori ed estrattori d’aria

CONDIZIONAMENTO INDUSTRIALE

CONTATTI